Il framework di sviluppo delle app Flutter di Google è ora in versione beta

Il framework di sviluppo delle app Flutter di Google è ora in versione beta

1 marzo 2018 0

Il framework di sviluppo delle app Flutter di Google è ora in versione beta

Come creare un’app nel 2018? Ecco la risposta breve: nessuno lo sa. Ma forse è una buona cosa.

Google ha annunciato la versione beta ufficiale del suo framework di sviluppo delle app Flutter . È un modo per creare un’app ed è particolarmente adatto alle interfacce utente di fantasia.

Perché Google vuole che impari Flutter adesso? “

E questa è un’ottima domanda.

Vedi, ci sono due percorsi principali per lo sviluppo di app. Sviluppo “nativo”, in cui si utilizzano gli strumenti e le lingue predefinite fornite da Apple o Google per le rispettive piattaforme. Ma poi c’è … tutto il resto. Puoi creare app per Android e iOS in C # utilizzando Microsoft Xamarin, puoi utilizzare HTML e JavaScript in Apache Cordova, oppure puoi semplicemente utilizzare JavaScript con il framework React Native di Facebook. Puoi anche mescolare e abbinare le tecniche, se hai le competenze.

Esistono milioni di metodi per creare app, principalmente per due semplici motivi:

  1. Lo sviluppo di app native mediante strumenti ufficiali è estremamente difficile.
  2. Il codice scritto appositamente per Android o iOS è deprimamente non vendibile.

Ora Google offre un’alternativa ai suoi strumenti Android esistenti con un proprio framework multipiattaforma.

Flutter è un mostro di Frankenstein di vari progetti Google. Si basa sul linguaggio di programmazione Dart di Google, che è apparentemente popolare in Google ma da nessun’altra parte. Ha un motore di rendering basato sulla libreria grafica Skia, la stessa cosa che Chrome usa per disegnare pixel su uno schermo. C’è un IDE IntelliJ per Flutter, proprio come Google ha con Android Studio. E Google sta anche usando Flutter nel suo imminente sistema operativo Fuchsia, così tutta la squadra è nel mix.

Invece di collegarsi ai componenti nativi di Android e iOS, Flutter dipinge ogni singolo pixel sullo schermo. Flutter ha repliche pixel-perfette dell’interfaccia utente iOS e della UI materiale di Android, in modo che gli sviluppatori possano creare esperienze familiari, ma il vero potere di Flutter è la creazione di interfacce e animazioni totalmente personalizzate.

Ad esempio, il più grande successo nel mondo reale di Flutter è l’app Hamilton . Amarlo o odiarlo, certamente ha la sua estetica.