Recensione Acer Chromebook 15 Aggiornamento 2017: Schermo Più grande

Recensione Acer Chromebook 15 Aggiornamento 2017: Schermo Più grande

30 Marzo 2018 0 Di Carmine Nocerino

Recensione Acer Chromebook 15 Aggiornamento 2017: Schermo Più grande

Che cosa succede se i Chromebook sono più grandi? Questa è la domanda che la linea Acer Chromebook 15 ha cercato di rispondere, come l’unico Chromebook da 15 pollici sul mercato. Il portatile è stato surclassato da Chromebook più potenti o versatili, ma Acer ha rivisto il Chromebook 15 con un design in alluminio più pregiato e una durata della batteria migliore. Sfortunatamente, mentre il Chromebook aggiornato 15 è ancora il più grande Chromebook in circolazione, in questo caso, più grande non significa di meglio.

Ci sono Chromebook di fascia alta là fuori, con i più recenti processori Intel, memoria e schermi ad alta risoluzione che possono competere con i migliori laptop Windows e Apple sul mercato. Il Chromebook 15 – con il suo cartellino del prezzo di € 399 – non è uno di questi. Ha un processore Intel Pentium quad-core da 1,1 GHz, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

[amazon_link asins=’B071X9QY3V,B01GW2442E’ template=’ProductAd’ store=’dolla02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’57a4ce3f-344b-11e8-a229-e5615256c3e8′]

Acer ha effettivamente aumentato significativamente il prezzo con l’aggiornamento del 2017, in quanto le versioni precedenti del Chromebook 15 hanno iniziato a € 299, il che significa che stai già pagando un premio relativamente grande per il case metallico, la batteria aggiuntiva e il processore.Una delle più grandi modifiche al nuovo Chromebook 15 è la custodia in alluminio, dove il coperchio e i poggiapolsi sono ora realizzati in metallo, anziché in plastica (il fondo del portatile non ha lo stesso trattamento ed è morbido, in gomma) . Anche il computer è ponderato in maniera strana – appoggiandolo su una scrivania e cercando di aprire il coperchio di solito risulta sollevare l’intero laptop. E la mancanza di qualsiasi tipo di intaglio sulla base rende stranamente difficile afferrare il coperchio per aprirlo. D’altra parte, i componenti di plastica gli danno un peso più leggero di quanto ci si aspetterebbe a poco meno di quattro chili, rendendo più facile da portare in giro.

Per quanto riguarda lo schermo – la presunta star di questo spettacolo qui – è solo nella media. Come promesso, è un display da 15,6 pollici, completo con l’aggiunta di un touchscreen. Ma la risoluzione è ancora bloccata a 1080p, e allungando i pixel di 1920 x 1080 ora miseri su uno schermo relativamente grande, il testo appare quasi sfocato e ruvido intorno ai bordi. Ciò è in parte dovuto al fatto che mi sono abituato a utilizzare schermi a risoluzione più elevata su laptop, telefoni e tablet più costosi e migliori, ma ciò non rende più difficile tornare indietro. Aggiungendo alla bassa risoluzione, lo schermo stesso è noioso sia per luminosità che per colore, ma ancora: ottieni quello per cui paghi qui.

La connettività è un ottimo esempio per il Chromebook 15, con due porte USB-C (entrambe ricaricabili), due porte USB 3.0 e uno slot per schede MicroSD, che consente di creare laptop più costosi come la linea Apple MacBook Pro o Microsoft Laptop di superficie da vergognare. Il più grande problema con il Chromebook 15 è la RAM, o la sua mancanza. Il modello che ho provato ha solo 4 GB di memoria per andare in giro, e con l’insaziabile richiesta di Google Chrome (ovvero, l’unica cosa che puoi effettivamente eseguire su un Chromebook), semplicemente non c’è abbastanza memoria per il multitasking in modo corretto. Il mio carico di lavoro abituale – ridotto a circa quattro finestre di Chrome, Tweetdeck, Slack e un po ‘di musica in sottofondo – è stato sufficiente per mettere il Chromebook 15 in ginocchio. Secondo uno strumento di sistema di Chrome OS, attualmente utilizzo circa il 98 percento della memoria disponibile, il che significa che tutto procede in modo un po ‘lento. Riduci i compiti a, diciamo, una singola scheda per guardare Netflix o lavorare su un tema in Google Documenti, e l’esperienza migliora, ma la barra deve essere più alta di quella che il Chromebook 15 può attualmente fare.

[amazon_link asins=’B075CZ4NKN,B01N6PI46D’ template=’ProductAd’ store=’dolla02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6161f054-344b-11e8-93ae-6b78f706ab80′]

Il processore Pentium N4200 ha anche sofferto un po ‘quando c’era troppo da lavorare in una prospettiva multitasking. Per attività meno urgenti, il Chromebook 15 andava bene, ma non è dei migliori e per altri lavori meglio passari ad altri notebook. Acer stima circa 11 a 12 ore di durata della batteria, non sono sicuro che durerà le 12 ore promesse, ma dovrebbe almeno farti passare un giorno senza doverti preoccupare della durata della batteria.