Come trasferire il contenuto da android tramite app

Come trasferire il contenuto da android tramite app

18 Febbraio 2019 Off Di Carmine Nocerino

Come trasferire il contenuto da android tramite app

cloneitapptrasferire

Per trasferire il contenuto di uno smartphone android ad un altro con delle app è facilissimo , vado a segnalare due app che si distinguono su tutte le altre e sono cloneit e airmore:

CLONEIT

Un’eccellente applicazione che aiuta a trasferire dati e app sul nuovo smartphone Androidsi chiama CLONEit.

L’app non necessita di cavi e non si appoggia a una rete WiFi esistente: CLONEit mette in comunicazione diretta i due smartphone Android e consente di effettuare il trasferimento dati da un dispositivo all’altro.
Prima di procedere, è importante accedere alle impostazioni di Android su sicurezza e privacy sullo smartphone di destinazione quindi attivare l’opzione Origini sconosciute.
Questo intervento è cruciale perché CLONEit copia i file APK per l’installazione delle varie app sul nuovo telefono. Dal momento che l’installazione non avviene da Google Play, Android di default provvede a bloccarla nel caso in cui, appunto, non fosse abilitata l’opzione Origini sconosciute.

Trasferire dati e applicazioni Android su un nuovo telefono

Il funzionamento di CLONEit è molto semplice: dopo aver avviato l’app su entrambi i device Android, basta selezionare qual è il dispositivo mittente e quale il ricevente.

Il messaggio La privacy è a rischio che campeggia nella schermata principale dell’applicazione può essere tranquillamente ignorato: si tratta infatti di una pubblicità che ha come obiettivo quello di spronare l’utente all’installazione di un’altra app.

CLONEit provvede ad attivare un hotspot WiFi sul dispositivo Android sorgente quindi ad attivare la connessione da parte dello smartphone di destinazione.

Tutti i dettagli sul funzionamento di CLONEit sono pubblicati nel nostro articolo Trasferire dati dal vecchio al nuovo Android.

La procedura guidata proposta da CLONEit consente di scegliere quali elementi trasferire dal vecchio al nuovo smartphone Android: contatti, SMS, MMS, registri delle chiamate, applicazioni, impostazioni di sistema, foto, file musicali, video.
Consigliamo, ovviamente, di disattivare il trasferimento delle informazioni che si fossero già copiati usando i metodi illustrati in precedenza.
Per quanto riguarda SMS/MMS, CLONEit dovrà essere temporaneamente impostato come app predefinita per la gestione di tali elementi.

AIRMORE

Per le attività di esportazione e importazione dei dati dal vecchio al nuovo telefono Android segnaliamo anche l’ottimo Airmore.

Trasferire dati e applicazioni Android su un nuovo telefono

Dopo aver installato l’app sul dispositivo Android, basterà visitare questa pagina da un qualunque sistema desktop quindi toccare il pulsante Scannerizzare sul telefono.
Inquadrando il codice QR con la fotocamera dello smartphone, si potrà così effettuare il backup dei dati da PC e, usando sempre Airmore, trasferirli manualmente sul nuovo dispositivo mobile.

Trasferire dati e applicazioni Android su un nuovo telefono

3) Backup e ripristino automatico con Google

Attivando la funzionalità di sistema che effettua il backup dei dati, app Android, password e altre impostazioni verranno automaticamente salvate sui server di Google (e ripristinate sul nuovo dispositivo).

Per procedere basta portarsi nelle impostazioni di Android, scegliere Backup e ripristino e attivare entrambe le opzioni Backup dati personali e Ripristino automatico.
Impostando lo stesso account utente Google sul nuovo telefono Android, tutti dati verranno automaticamente ripristinati (verificare che l’opzione Ripristino automatico sia abilitata).

4) Usare Tap&Go per trasferire i dati

Per trasferire buona parte dei propri dati dal vecchio al nuovo smartphone Android, è possibile ricorrere alla funzionalità Tap&Go, fruibile però solamente sui dispositivi dotati di chip NFC.

Sul vecchio telefono Android ci si deve portare nella sezione NFC delle impostazioni quindi selezionare l’elemento da trasferire.
Avvicinando i due dispositivi (facendoli letteralmente toccare sul dorso), il trasferimento dei dati indicati avrà inizio (previa conferma con un “tap” sul display).

5) Ripristinare manualmente, sul nuovo telefono Android, eventuali app d’interesse

Accedendo al Play Store dal nuovo dispositivo Android, toccando il menu principale in alto a sinistra, scegliendo Le mie app e i miei giochi quindi la scheda Raccolta, si ottiene l’elenco completo delle app che risultano installate o che sono state installate in passato sui propri dispositivi (quelli ove è configurato il medesimo account Google).

Trasferire dati e applicazioni Android su un nuovo telefono

Con un “tap” sul pulsante Installa si potranno ripristinare manualmente le app d’interesse sul nuovo telefono Android.

Infine un consiglio importante. Se si volesse vendere o consegnare a terzi il proprio vecchio smartphone Android, è sempre bene non limitarsi a un semplice ripristino dei dati di fabbrica. Come più volte ricordato, infatti, i dati conservati nello smartphone possono essere ripristinati anche dopo l’avvenuto ripristino della configurazione di fabbrica.
Per non correre rischi, quindi, è importantissimo crittografare prima il contenuto dello smartphone Android e solo successivamente richiedere il ripristino dei dati di fabbrica dalle impostazioni: