Cos’è un Power Bank ? Come funziona il Power Bank ?

Cos’è un Power Bank ? Come funziona il Power Bank ?

26 Marzo 2019 Off Di Carmine Nocerino

Cos’è un Power Bank ? Come funziona il Power Bank ?

Un Power Bank è una batteria esterna che può essere caricata tramite un alimentatore USB da una fonte di alimentazione come un computer portatile o un caricatore a parete. Come funziona il power bank ? Una volta carico, il Power Bank viene utilizzato per fornire energia a qualsiasi dispositivo elettronico (smartphone, tablet, fotocamere, videocamere). Il Power Bank è portatile, universale e ha dimensioni ridotte. É quindi un accessorio utilissimo, quando si rimane con lo smartphone senza carica o addirittura per quelli più potenti in grado di caricare anche il notebook.

Come scelgo la potenza di un Power Bank ?

Per individuare il Power Bank più adatto alle proprie esigenze è consigliabile sceglierne uno con la capacità almeno pari o superiore a quella del dispositivo da ricaricare. Ad esempio, la batteria di un iPhone 4 è di 1420 mAh. Un power bank di 2200 mAh consente di ricaricarlo completamente circa 1,5 volte.

Gli Ampere indicati nella porta USB di output di un Power Bank determinano la velocità con cui il dispositivo verrà ricaricato. Oltre a scegliere la giusta capacità è quindi anche importante scegliere un Power Bank la cui corrente in uscita (output) sia simile a quella indicata sul carica batterie del proprio dispositivo.

Normalmente con uno smartphone viene fornito un carica batterie che eroga una corrente di circa 1A. Con il tablet, invece, viene fornito un carica batterie che eroga una corrente di circa 2A.

Ricaricare un tablet con un Power Bank da 1A di output implicherà tempi leggermente maggiori di ricarica rispetto a quelli di un Power Bank da 2A. Non c’è invece nessun problema nell’usare un Power Bank da 2A di output con uno smartphone, perché la corrente in uscita è controllata dalla tensione, che è sempre di 5V, un valore previsto dalle specifiche delle porte USB.

La potenza massima di un Power Bank ?

La maggioranza dei power bank che utilizza lo standard USB-C riesce a raggiungere livelli di carica attorno ai 30-45 W, anche se in molti in realtà arrivano al massimo a 18 W. Solo pochi riescono ad andare oltre, ma si tratta di modelli piuttosto costosi. O almeno così stavano le cose prima che HyperJuice promettesse su Kickstarter un nuovo caricatore capace di raggiungere 160 W.

 Se temete che tali potenze elettriche possano rompere il dispositivo sappiate che in realtà il protocollo USB 3.0 supporta fino a 100 W e il power bank di HyperJuice sfrutta due prese USB-C combinate. Per darvi un’idea, con questi livelli energetici si possono alimentare contemporaneamente due MacBook Pro!

Il power bank ha una capacità di carica di 27.000 mAh, è dotato anche di un’uscita USB-A da 18 W e supporta la ricarica rapida Quick Charge 3.0. Il peso? In linea con la concorrenza: circa 550 g. I materiali usati sono alluminio per il corpo con inserti in plastica alle estremità. Se la cosa vi interessa vi invitiamo a visitare la pagina Kickstarter dove potrete trovare anche una variante meno potente da “solo” 130 W.

Quali sono i migliori power bank ?

I Power Bank da borsetta

Esistono anche in commercio power bank con specchio per doppio uso perfettamente funzionali, inoltre ci sono power bank divertenti di varie forme e dimensioni, se siete stanchi dei soliti modelli e ne volete qualcuno in particolare potete anche valutare un power bank con un design simpatico