Come funzionano le telecamere IP

Come funzionano le telecamere IP

15 Aprile 2019 Off Di Carmine Nocerino

Stai pensando ad un acquisto di un sistema di videosorveglianza? leggendo in giro sei venuto a conoscenza delle telecamere IP ? Vorresti saperne di più? vorresti sapere anche se sei in grado di montarle da solo ? vorresti sapere come funzionano le telecamere IP ? Ok, vediamo in dettaglio di spiegarti come funzionano le telecamere IP in tutto e per tutto.

Cosa sono le telecamere IP?

Le telecamere IP sono dispositivi in grado di collegarsi ad Internet e di essere comandati da remoto: possono inviare e ricevere dati tramite Internet o la rete locale e interagire con dispositivi quali computer, smartphone e tablet.

Queste telecamere sono in grado di collegarsi alla rete lan o wireless e di trasmettere le immagini, inoltre permettono anche di registrare le riprese su schede SD o su hard disk o su NAS , il loro utilizzo si è diffuso molto negli ultimi tempi infatti il loro costo non è più eccessivo come negli anni 90 -00 dove il loro uso era ad uso esclusivo di una limitata cerchia di utilizzatori.

Per quanto riguarda la loro connessione , il processo è stato semplificato e chiunque con una minima conoscenza delle reti può installare e collegare in rete queste telecamere IP ( come collegare telecamere ip in rete ).

Caratteristiche delle Telecamere IP

come funzionano le telecamere ip

Di telecamere IP ad oggi ce ne sono di tutti i tipi , con schede sd integrate per la registrazione delle riprese, le telecamere ip resistenti agli agenti esterni, e altre. Insomma quando vai ad acquistare una telecamera IP devi sapere bene a quale utilizzo è destinata la telecamera IP per poter scegliere la telecamere IP con le caratteristiche adatte al tuo scopo.

Qualunque si il tuo scopo analizza sempre:

  • L’immagine – Ad oggi, molte telecamere IP sono dotate di risoluzione HD (1280 x 720 pixel): chiaramente più la risoluzione è alta, più nitide risultano le immagini catturate da quest’ultima, ma bisogna tenere in considerazione anche il fattore relativo alla velocità della rete.
  • Connettività – Il fulcro delle telecamere IP è la possibilità di collegarle a Internet, e ciò può avvenire principalmente in due modi diversi. Molte IP cam sono dotate soltanto di modulo Wi-Fi: in tal caso, possono collegarsi tranquillamente a reti senza fili ma necessitano di alimentazione elettrica, dunque di una presa nelle vicinanze. Altre telecamere IP, invece, sono dotate di sola connettività Ethernet, e quindi hanno bisogno di un collegamento tramite cavo al router o al dispositivo NVR per trasmettere le immagini.
  • Registrazione – La maggior parte dei modelli di telecamere IP permette di acquisire e registrare le immagini attraverso particolari software per PC o app per cellulari, i cosiddetti “programmi per videosorveglianza”  .
  • Inquadratura – le telecamere IP statiche sono certamente le più comuni ed economiche, offrono un’immagine ferma e un raggio d’azione limitato a quanto l’obiettivo riesce ad inquadrare dalla posizione in cui lo si pone, ma non sono le sole in commercio: esistono infatti anche IP cam in grado di spostarsi o con angoli di visuale più ampi. 
  • Audio – Le IP cam più economiche, spesso, non sono in grado di acquisire né di trasmettere audio.
  • Sensori – Altro aspetto molto importante da considerare. Numerose telecamere IP sono dotati di sensori di movimento che, se configurati, possono inviare un’email all’utente qualora venissero rilevati spostamenti
  • Ambiente d’uso – esiste una vera e propria differenza tra le telecamere IP da interno e quelle da esterno: queste ultime devono essere in grado di sopravvivere agli agenti atmosferici

Come Funziona una telecamera IP

come funzionano le telecamere ip

Solitamente dopo aver posizionato la telecamera IP devi collegarla in rete e puoi farlo attraverso le istruzioni che escono direttamente con l’acquisto della telecamera IP, o tramite il CD/DVD che uscirà allegato alla confezione che indicherà tutte le linee guida per l’installazione. Dal programma di configurazione avrai la possibilità di impostare quando registrare , la durata della registrazione, lo spazio che una registrazione deve occupare e di salvarlo sulla scheda sd o nel cloud, questo sempre se hai scelto una telecamera ip con registrazione su scheda sd.

Se invece devi installare più telecamere IP devi per forza di cose comprare un NVR o Network Video Recorder: questo permette di collegare contemporaneamente numerose IP cam, sia tramite cavo Ethernet (e dunque collegamento fisico) che tramite Internet(configurando invece al suo interno, singolarmente, l’indirizzo IP di ogni telecamera). Il vantaggio di un dispositivo di questo tipo è quello di poter registrare visualizzare il segnale di più telecamere contemporaneamente, di poterle gestire e configurare da una sola posizione e, per di più, di poterle raggiungere da un singolo indirizzo IP, quello del dispositivo NVR stesso. Per questo tipo di configurazione, gli interventi necessari sono due: nel primo bisogna impostare il collegamento tra le singole cam e il dispositivo NVR, il secondo consiste invece nel configurare il NVR per l’accesso da Internet e/o da rete locale

Facciamo un confronto tra alcune telecamere IP

Yi Home Camera 720p

Yi è una delle società più prolifiche nella fascia bassa, e il modello Yi Home Camera 720p fra i più abbordabili in assoluto. Registra alla risoluzione HD (quindi 720p) ad un massimo di 20 fotogrammi al secondo, e dispone di una tecnologia che adatta la qualità video alle prestazioni della rete in modo di assicurare sempre la massima qualità d’immagine possibile

Yi Camera

Adesso passiamo alla YI Camera, una telecamera IP PAN e Tilt (345° Pan e 115° Tilt) dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Realizza riprese in risoluzione HD (1280 x 720 pixel) che si possono registrare anche su microSD.