7 Azioni da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

7 Azioni da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

16 Aprile 2019 Off Di Carmine Nocerino

Hai appena acquistato un nuovo smartphone? magari ora sei preoccupato per la batteria perchè il vecchio oramai non durava nemmeno più un’ora ? E stai cercando i metodi o consigli su come farla durare o tenerla in perfetto stato la tua batteria ? Non preoccuparti se segui alcune semplici azioni riuscirai a non rovinare la batteria degli smartphone e ad allungare la loro vita di alcuni anni.

Scegli il tuo nuovo smartphone tra le nostre classifiche come:
I Migliori smartphone di fascia Media-Bassa
I 7 Migliori smartphone al di sotto dei 500 euro

Partiamo subito con la nostra guida con le azioni da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone:

Prima Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

Non rimanere in alimentazione per ore e ore il tuo smartphone , in pratica non lasciarlo attaccato alla corrente elettrica per molte ore. Infatti questo metodo di lasciarlo per parecchie ore sotto la carica è sbagliato perchè una moderna batteria al li-ion contiene al suo interno un elettrolita, cioè un materiale che favorisce lo scambio di ioni da un polo all’altro. Questo è resistente alle alte temperature, ma può non essere sufficiente nei casi in cui dovesse, per un difetto di fabbrica, presentarsi un corto circuito che causerebbe in modo inusuale l’aumento della temperatura e, quindi, il rischio di danni irreparabili alla batteria e allo stesso dispositivo .

Seconda Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

Sarebbe opportuno anche non utilizzare lo smartphone mentre è in carica , specialmente quelle app che richiedono molta energia , come ad esempio i videogiochi, che comportano un surriscaldamento del dispositivo e, quindi, anche della batteria. Ciò non significa che non è possibile utilizzare lo smartphone mentre è in carica ma, se dovessi riscontrare un’elevata temperatura sul cellulare e,  soprattutto, nella sua parte posteriore, scollegalo dalla carica e attendi che si raffreddi.

Terza Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

Tanti pensano di avere che fare con le vecchie batterie dei cellulari le quali ci dicevano di fare una bella ricarica appena acquistato così la batteria dura di più era effettivamente vero, invece con i nuovi smartphone e con le nuove batterie agli ioni di li-ion la musica cambia infatti non hanno bisogno di essere pienamente ricaricate, ne è indispensabile che lo siano, un alto voltaggio le mette in seria difficoltà.


Quando carichi la batteria agli ioni, questi vengono pressati in un reticolo di grafite dove si scontrano i cristalli, quindi più viene caricata e più gli scontri si intensificano.

In questo modo viene compromessa la sicurezza del reticolo di grafite, con la conseguenza, che gli ioni di litio hanno così meno spazio e quindi una minore capacità della batteria.

Quarta Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

Ricarica la batteria quando è al 15% e non arrivare a scaricarlo totalmente, infatti la Battery University ha scritto che ricaricare una batteria dal 15-20 % si possono fare circa dai 1000 ai 2500 cicli di ricarica, mentre ricaricandola al 2-3 % se ne fanno dai 300 ai 500 cicli

Quinta Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

Caricare il tuo smartphone sempre con un alimentatore originale, infatti ti sconsiglio tassativamente l’uso di un caricabatteria non originale e quindi non conforme alle caratteristiche del tuo dispositivo mobile, è buona norma usare sempre quelli originali per una questione di un amperaggio testato e adatto alla batteria montata.

Sesta Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

La sesta Azione è un errore che commetto anche io, ed è quello di ricaricare il mio smartphone dal notebook o pc fisso, non dovremmo farlo in quanto le porte usb dei nostri computer hanno un amperaggio di 0,5A mentre nel caricabatteria gli ampere di uscita sono 1A.

I computer che hanno invece le porte USB 3.0 come uscita di amperaggio siamo attorno a 0,9A.

In entrambi i casi possono aumentare oltre ai tempi di ricarica anche un surriscaldamento del dispositivo mobile stesso.

Quindi cerchiamo di ricaricare sempre dalla corrente elettrica o Power Bank in caso di necessità.

Settima Azione da compiere per non rovinare la batteria degli smartphone

In quasi tutti i punti che ti ho descritto il maggior nemico del tuo smartphone e della batteria come hai potuto constatare è il surriscaldamento quindi è una buona norma evitare fonti di calore dirette, tra queste ti elenco qualche esempio, se hai cover oppure custodie etc.. che avvolgono il dispositivo mobile ti consiglio di toglierle nella fase di ricarica, un altro esempio mai lasciare lo smartphone specialmente quando c’è caldo sul cruscotto della macchia o nel sedile esposto ai raggi del sole mentre stai viaggiando, un altro esempio quando sei a casa evita di tenerlo vicino a varie fonti di calore quando lo stai ricaricando, se eviti queste cose ti assicuro che sia lo smartphone sia la batteria ti dureranno molto più a lungo.