Come evitare truffe per case vacanze

Come evitare truffe per case vacanze

17 Aprile 2019 0 Di Carmine Nocerino

Stai pensando di farti un viaggio? Di affittarti una bella casa vacanze? Ma per tv , su internet , hai letto di migliaia si persone che sono state vittima di truffe per case vacanze? E tu non vuoi commettere lo stesso errore ? Vediamo alcuni consigli che magari possono esserti utili per evitare truffe online per case vacanze!

Come evitare truffe per case vacanze

Se conosci la truffa , sai anche evitarla, ma a volte non sempre si è dietro all’ingegno dei truffatori ,quindi dobbiamo stare sempre sugli attenti quando affittiamo una casa vacanze online. Una delle truffe di cui spesso siamo vittime e quando il proprietario della casa oggetto dell’annuncio, dopo essere stato contattato dall’utente, comunica che la casa non è disponibile nel periodo richiesto e ne propone così un’altra, a un prezzo decisamente più elevato. Che “strana” coincidenza, vero?!

Un’altra truffa per case vacanze può essere quando diamo l’acconto tramite un pagamento tipo ricarica postapay o metodi poco consoni e il “proprietario” o, per meglio dire, il truffatore, sparisce con l’acconto e si rende irrintracciabile. In quest’ultimo caso, oltre al danno di essere stati truffati, c’è anche la beffa: bisogna trovare un albergo o qualche altra struttura dove andare, sborsando così altri soldi .

Evitiamo le truffe delle case vacanze

Per evitare le truffe sulle case vacanze basta avere un po’ di attenzione in più quando controlliamo le informazioni , possiamo aderire ad alcuni programmi per la tutela dei diritti dell’utente (ove disponibili) e, soprattutto, utilizzando metodi di pagamento sicuri che prevedono rimborsi parziali o totali in caso di truffe .

Verifica informazioni dell’annuncio della casa vacanze

come riconoscere truffa per case vacanze

Come dicevo verifica le informazioni degli annunci ,puoi utilizzare la tecnologia a tuo vantaggio, magari trovando qualche riscontro su Google Maps: così facendo, potrai scoprire facilmente se la casa che stai osservando è vicina al mare come asserisce l’annuncio o meno.

Un altro aspetto da controllare è il prezzo, infatti prezzi eccessivamente bassi dovrebbero dare almeno dei sospetti, come ben sappiamo nessuno ci regala niente nella vita.

Altre informazioni utili che puoi ricavare dall’inserzione che stai valutando è data dalle foto della casa vacanza. Se gli scatti mostrano un’abitazione da sogno, senza nemmeno un piccolo difetto, probabilmente è stata scaricata dal Web. Non mi credi? E allora prova a effettuare la ricerca inversa su Google Immagini e vedrai che mi darai ragione. Anche perché, mi spieghi come si può giustificare il prezzo così basso per una casa super lussuosa?!

Un altro aspetto che non dovresti trascurare ha a che fare con i feedback. Molti siti di annunci online, come AirbnbCaseVacanza e Homelidays, infatti, permettono agli utenti di rilasciare dei voti agli inserzionisti. Se il portale Web che stai utilizzando integra un sistema di feedback, fanne buon uso .

Verifica informazioni dell’inserzionista della casa vacanze

Come prima azione per controllare l’inserzionista possiamo vedere se ha rilasciato un numero di telefono, oppure ci facciamo chiamare sperando non usi l’anonimo e controllare su internet il numero di telefono , magari esce qualcosa.

Controlla anche il nome, cognome e la mail in pratica controlla tutto quello che ti da l’inserzionista, magari o purtroppo qualcuno prima di te è stato truffato dalla stessa persona e la recensito su qualche sito.
Se dalla ricerca emerge che il numero che ti ha fornito il proprietario della casa appartiene a un’attività commerciale chiusa, è palese che ti trovi di fronte a una truffa. Se, invece, dalle tue “indagini” non saltano fuori dettagli sull’identità dell’inserzionista, prova a testare la sua affidabilità facendogli qualche richiesta.

Ricapitoliamo i passi da seguire per non essere truffati quando valutiamo una casa vacanze

come riconoscere truffa per case vacanze

1. diffidate quando in internet trovate delle offerte particolarmente “vantaggiose“( prezzi bassi ed immagini spettacolari).

2. evitate, qualora richiesto, di pagare l’anticipo mediante i servizi di trasferimento di denaro su canali internazionali ovvero attraverso ricariche di carte prepagate. Il pagamento va effettuato attraverso circuiti che garantiscono servizi efficaci di assistenza in caso di problemi, come ad esempio quello paypal;

3. ricordate che l’invio di copia dei documenti non garantisce sulla serietà dei venditori: questi documenti spesso sono falsificati, rubati.

4. verificate l’affidabilità del sito che propone l’offerta controllando eventuali feedback negativi, tenendo conto comunque che le truffe vengono fatte anche inserendo annunci su siti di provata affidabilità;

5. non procedete all’immediato invio di denaro ma chiedete la possibilità di inviare un acconto per poi saldare il conto sul posto; comunque è sempre meglio insistere per un sopralluogo, anche attraverso una persona di fiducia, per visionare l’appartamento anche al solo fine di testare la disponibilità del locatario;

6. richiedete all’inserzionista tutti i dati per essere sicuri della reale identità (nome, cognome, telefono fisso e mobile verificati);

7. non svelate nessun dato personale o numero di conto corrente, a meno che essi non siano strettamente collegati o necessari alla realizzazione del contratto di locazione;

8. la ricezione di un contratto non è indice di garanzia di serietà perché può essere redatto ad hoc, con dati di fantasia, al fine di carpire la buona fede del cliente;

9. verificate che il contratto proposto non contenga delle clausole vessatorie che “determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi provenienti dal contratto” (art. 1469-bis del Codice Civile). Le clausole vessatorie sono da ritenersi inefficaci anche se non annullano il resto del contratto che rimane valido;

10. considerate che gli appartamenti “fantasma” venduti in questo territorio sono stati segnalati quasi esclusivamente nelle vie Corridoni, Virgilio, F.lli Bandiera e Baracca. In questi casi e qualora ci siano delle perplessità contattate il Comando Stazione Carabinieri di Riccione;

11. 11. selezionate le prime 2 righe della descrizione dell’immobile nell’inserzione ed incollatelo sul motore di ricerca del sito: www.google.com. Se con la stessa descrizione hanno inserito altri annunci allora potreste essere vittime di un tentativo di truffa e pertanto adottate le giuste precauzioni;

12. prendete la foto dell’immobile nell’annuncio e trascinatela dentro Google Immagini , vedrete tutte le foto simili presenti nel web e se la stessa foto appartiene ad un’altra inserzione vorrà dire che una delle due è falsa. A questo punto prendete le dovute precauzioni e contattate i Carabinieri al fine di segnalare l’inconveniente e far avvisare il vero proprietario;

13. cercate di farvi inviare un indirizzo mail con una scusa qualsiasi come il contratto di affitto. Quando ricevete la mail rintracciate l’indirizzo IP in questo modo:

  • Se utilizzate Outlook Express, selezionate la voce Proprietà dal menu File e, nella finestra che si apre, recatevi sulla scheda Dettagli e cliccate sul pulsante Messaggio originale.
  • Se utilizzate Mozilla Tunderbird, selezionate la voce Sorgente del messaggio dal menu Visualizza.
  • Se utilizzate Gmail, cliccate sul pulsante con la freccia collocato in alto a destra (nel riquadro del messaggio) e selezionate la voce Mostra originale dal menu che si apre.
  • Una volta rintracciato l’indirizzo ip incollatelo in whereisip.net e verificate che la località dell’ip coincida con quella dell’inserzionista chiamandolo al telefono con una scusa.

14. con una scusa, fatevi telefonare, salvate il numero in rubrica ed inseritelo all’interno del box di ricerca di Google. A questo punto verificate se con quel numero sono presenti altre inserzioni pertinenti oppure no e fate le opportune deduzioni. La stessa cosa dovrebbe essere fatta con le generalità dell’inserzionista, perché a suo carico potrebbero già emergere dei dati interessanti.

15. Qualora procedete all’acquisto di un servizio del genere on-line conservate tutta la corrispondenza di posta elettronica, messaggi e salvate la pagine web di interesse come prova dell’intera operazione.