Scheda madre guasta controllare

Scheda madre guasta controllare

20 Giugno 2019 0 Di Carmine Nocerino

Scheda madre guasta controllare

Hai problemi al tuo computer ? Ovviamente quando si tratta della scheda madre dobbiamo valutare tante combinazioni, non si è mai certi se non quando abbiamo escluso tutto che sia la scheda madre guasta, quindi come controllare la scheda madre guasta di un pc ?

Il successo nella riparazione di una scheda madre guasta dipende dal tipo di guasto che si verifica.

Spesso infatti non è facile ripararla ed è necessario rivolgersi a persone competenti.

Tuttavia con questa guida vi sarà spiegato come riparare alcuni tipi di guasti e se è possibile procedere da soli o bisogna ricorrere all’aiuto di qualcuno.

Vediamo quindi insieme come controllare la scheda madre guasta per riconoscere i guasti più comuni .

Contattami se ti serve un aiuto prioritario !

La scheda madre o Matherboard

La scheda madre è il componente che collega tutto l’hardware del pc, con una scheda madre scadente tutto il nostro pc non darebbe le giuste prestazioni.

Si chiama “madre” perché svolge un ruolo centrale nel funzionamento del computer.

Tutti i componenti e le periferiche del PC sono collegate direttamente o indirettamente alla motherboard.

Inoltre, la scheda madre è collegata direttamente al cavo di alimentatore.

Esistono diverse tipologie e formati di scheda madre.

I formati più diffusi nel settore dei personal computer sono il formato di scheda madre ATX e il formato mini ATX.

Materiale occorrente

Tester

Visivo e Sonoro

Se noti che il tuo pc, non si avvia potrebbe essere la scheda madre guasta, ovviamente è un problema che potrebbe richiedere anche un controllo all’alimentatore.

Ma ammettiamo che si la scheda madre, molte volte questo problema risale nella parte di alimentazione della scheda madre.

Per intenderci quella che va dal connettore di alimentazione sulla motherboard ai primi mosfet di controllo.

In questi casi scordatevi che il problema sia dovuto a processore o ram che non funzionano, in questi casi il portatile si accenderebbe.

Alcune schede hanno dei fusibili oppure delle induttanze (bobine) che fanno la stessa funzione e sono la prima cosa da controllare con il tester.

Un esempio del circuito puoi guardarlo in foto,ricordatevi innanzitutto di togliere la batteria e alimentare la scheda con l’alimentatore.

scheda madre guasta

La tensione di ingresso (solitamente a 19volt) entra nel connettore ‘A’ per poi transitare nelle bobine ‘B’ che funzionano anche da fusibili, quindi verificate di avere ancora tensione.

I diodi ‘C’ servono da protezione contro i cortocircuiti e/o le inversioni di polarità.

Succede molto spesso quando si usano alimentatori universali al posto degli originali e si inverte per sbaglio la polarità dell’alimentatore.

Il mosfet ‘D’ serve solo da interruttore tra il punto ‘C’ ed il punto ‘E’ (VIN) dove dovrete trovare la tensione (19v) che alimenterà le successive sezioni della parte di alimentazione (foto successiva).

Questo mosfet è uno di quelli che si rompono frequentemente in questi casi, a volte succede di trovarli fisicamente bruciati, quindi se sul punto ‘E’ non trovate tensione, con una pinzetta create un ponte sui due lati del mosfet (quindi tra drain e source) e provate a premere il pulsante di accensione.

Ovviamente se il portatile dà segni di vita il mosfet è interrotto ed è da cambiare, potete usare anche un mosfet equivalente.

I condensatori della scheda madre

Un altro motivo per il quale il notebook potrebbe essere “morto”, potrebbe essere per la presenza di un corto circuito da qualche parte sull’alimentazione, questo solitamente succede se qualche condensatore è in corto, quindi a scheda spenta verificate con il tester se per esempio nei punti ‘B’ oppure ‘E’ esiste questa condizione.

Questo dei condensatori in corto è un problema dovuto principalmente alla loro cattiva qualità, se avete questo dubbio dovete necessariamente alzare almeno un terminale (dissaldandolo) di ogni condensatore presente sulla linea di tensione in esame e verificare ogni volta se il corto è scomparso. 

I Condensatori si possono vedere anche ad occhio se sono gonfi e fuori esce del liquido sono guasti e bisogna sostituirli.

I Beep della scheda madre

controllare scheda madre guasta

Quando accendi il PC, quest’ultimo emette dei “beep” e questi segnali acustici possono segnalarti quando c’è qualcosa che non va nella scheda madre guasta.

Più precisamente, se il tuo computer ha un BIOS della American Megatrends devi preoccuparti quando vengono emessi quattro o sette beep brevi.

Queste sequenze stanno infatti ad indicare la presenza di errori nel timer della motherboard o nella comunicazione fra processore e scheda madre.

Se invece hai un PC con BIOS Phoenix, devi preoccuparti della scheda madre quando in fase di accensione il computer emette un beep singolo seguito da altre due sequenze composta ognuna da due beep (1+2+2 beep, dunque).