Recensione migliori cuffie bose

Recensione migliori cuffie bose

23 Luglio 2019 0 Di Carmine Nocerino

Recensione migliori cuffie bose

Hai deciso di acquistare delle cuffie, precisamente di marca bose ma non sai bene quali scegliere ? Vediamo innanzitutto come scegliere le migliori cuffie bose e dopo daremo ampio spazio alla recensione delle migliori cuffie bose in commercio.

Scegliere le cuffie – Fattori da valutare

Formato delle cuffie

Le cuffie possono avere forme e caratteristiche differenti. La prima, importante distinzione da fare è quella tra cuffie on-ear (sovraurali) e cuffie over-ear (circumaurali).

Le cuffie on-ear sono quelle con i cuscinetti che si appoggiano direttamente sulle orecchie, sono generalmente leggere e compatte ma non offrono un grande isolamento dai rumori esterni.

Le cuffie over-ear, invece, sono quelle con i cuscinetti che avvolgono completamente le orecchie.

Come facilmente intuibile assicurano un maggior isolamento acustico ma risultano spesso pesanti e ingombranti.

Un’altra distinzione da fare è quella tra cuffie aperte, cuffie chiuse e cuffie semiaperte.

Le cuffie chiuse, sono dotate di un ottimo isolamento dai rumori esterni,risultano però scomode per utilizzi lunghi.

Le cuffie aperte, invece sono dotate di isolamento esterno meno performante, ma comunque dotate di buona spazialità.

La maggior parte delle cuffie Sennheiser è destinata all’ascolto di musica, ma ci sono anche delle cuffie destinate al gaming che hanno un microfono ad archetto esterno, spesso offrono controlli dedicati per le chat e offrono un ottimo grado di isolamento acustico.

Cuffie wireless o cuffie con cavo

Poi , puoi scegliere se acquistare le cuffie wireless o le cuffie con il cavo.

La differenza esiste tra l’una e l’altra ed è che nella cuffie con il cavo, il suono ha una qualità tendenzialmente maggiore rispetto a quelle wireless.

Ad Oggi la principale differenza tra cuffie con cavo e cuffie wireless è che queste ultime vanno a batteria e quindi vanno ricaricate di tanto in tanto (a tal proposito, se decidi di acquistare delle cuffie wireless, controlla sempre la loro autonomia e i loro tempi di ricarica).

Inoltre, come detto in articoli precedenti le cuffie wireless, possono essere bluetooth e a radiofrequenza.

Qualità del suono

La qualità del suono varia da cuffia a cuffia e bisogna valutarla anche in base ai propri gusti musicali, ma ci sono dei parametri tecnici che sono oggettivi e permettono di farsi un’idea :

  • Dimensioni dei driver – i driver sono i trasduttori che convertono il segnale elettrico in onde sonore e possono avere varie dimensioni.
  • Risposta in frequenza – si tratta di un valore che indica l’intervallo di frequenze coperto dalle cuffie, viene espresso in Hz. Tenendo in considerazione il fatto che l’orecchio umano percepisce le frequenze che vanno da 20 a 20.000 Hz, le cuffie che assicurano un suono più fedele e più “completo” sono quelle che coprono un range di frequenze maggiore.
  • Impedenza – si tratta di un valore che indica la resistenza esercitata dalle cuffie sul segnale audio, e viene misurato in Ohm (Ω). Un’alta impedenza corrisponde a un’alta qualità del suono, ma anche a un volume massimo più basso.
  • Sensibilità (o pressione acustica) – si tratta di un valore che indica la pressione acustica espressa dalle cuffie in relazione alla tensione applicata , viene espresso in dB.
  • Hi-Res – le cuffie Hi-Res sono in grado di riprodurre la musica a 24 bit/96 kHz contro i 16 bit/44,1 kHz dei CD audio.
  • aptX – si tratta di un codec audio che permette di trasmettere l’audio in alta qualità tramite Bluetooth.
  • Riduzione del rumore – prima abbiamo detto che alcune cuffie isolano dai rumori esterni meglio di altre, ma per chi vuole il massimo isolamento anche in situazioni di particolare trambusto, è possibile acquistare delle cuffie con riduzione del rumore attiva.
  • Surround virtuale – ne abbiamo parlato prima a proposito delle cuffie da gaming. Le cuffie con surround virtuale sono quelle che, pur essendo tecnicamente stereo, grazie al lavoro del software, riescono a simulare un suono a 5.1, 7.1 o 9.1 canali.

Recensione e classifica delle migliori cuffie bose

Andiamo ora a controllare la recensione delle migliori cuffie bose da poter acquistare, partendo dalla fascia economica , fino ad arrivare alla fascia top.

Per quanto riguarda la fascia economica, per la marca bose, troviamo quasi solo cuffie – auricolari , non per questo meno performanti rispetto ad altre marche.

Ma comunque sono auricolari non proprio è vere cuffie.

Bose SoundSport Wireless

recensione migliori cuffie bose soundsport

Dispongono di microfono e di controlli per musica e chiamate.

I controlli possono essere ottimizzati per Android o iOS, quindi a seconda dello smartphone in proprio possesso occorre acquistare un modello di auricolari differente.

Il sound è quello “solito” di Bose, equilibrato e di qualità.

Disponibili in varie colorazioni, sono resistenti al sudore e agli agenti atmosferici e grazie agli inserti StayHear (disponibili in tre taglie differenti), rimangono ben saldi nelle orecchie anche durante le attività più movimentate .

Bose QuietComfort 20

Bose QuietComfort 20

La cancellazione attiva del rumore dà il meglio di sé sulle cuffie, che tendono a isolare di più rispetto agli auricolari, ma grazie alla tecnologia Bose Acoustic Noise Cancelling è possibile ottenere un ottimo risultato anche sugli auricolari.

La tecnologia di cancellazione del rumore funziona grazie a una batteria ricaricabile integrata nel modulo di controllo, la quale assicura fino a 16 ore di autonomia e si ricarica in appena due ore. 

Bose Sleepbuds

recensione migliori cuffie Bose Sleepbuds

Bose Sleepbuds sono un prodotto molto particolare nel suo genere, e utilizzano suoni rilassanti per mascherare quelli presenti in ambiente. 

Sono auricolari compatti che non riproducono e non possono riprodurre musica in streaming, ma solo ed esclusivamente suoni precaricati pensati per rilassare l’indossatore e che inducono al sonno.

La loro conformazione è pensata per garantire massima comodità durante la notte e la garanzia che non vengano persi nel sonno. 

Bose SoundLink Around-Ear II wireless

Bose SoundLink Around-Ear II wireless

L’autonomia della batteria è di 15 ore, con la ricarica completa che avviene in 3 ore e quella rapida che permette di ottenere 2 ore di ascolto in 15 minuti.

L’abbinamento ai dispositivi può avvenire rapidamente tramite NFC o seguendo la classica procedura di pairing tramite Bluetooth.

È supportato l’abbinamento a due dispositivi alla volta e viene offerta la possibilità di passare dall’uno all’altro con la pressione di un semplice tasto. 

Per il resto, non c’è molto da aggiungere: il suono è ottimo come nelle on-ear e stesso discorso vale per i microfoni dedicati alle chiamate.

Bose QuietComfort 35 II

Bose QuietComfort 35 II

Oltre alle ottime doti musicali con i più disparati generi, queste cuffie implementano il supporto nativo a Google Assistant e Alexa, e supportano anche una piattaforma di realtà aumentata proprietaria chiamata Bose AR che consente di offrire un’esperienza d’ascolto più coinvolgente in base all’applicazione. 

Le QuietComfort 35 II permettono inoltre di regolare il livello di riduzione del rumore e la gestione della riproduzione musicale o delle chiamate in arrivo può essere effettuata attraverso i pulsanti presenti lungo le cuffie.

Queste cuffie possono essere anche utilizzate via cavo: in dotazione ne troverai uno da 1,2 metri

Bose A20

Bose A20

Le Bose A20 sono cuffie professionali destinate all’uso in ambito aeronautico che includono una tecnologia di riduzione attiva del rumore più efficace del 30% rispetto alle cuffie avioniche tradizionali, hanno una forza di pressione ridotta del 30% rispetto alle cuffie avioniche tradizionali e sfruttano il Bluetooth per collegarsi a dispositivi di comunicazione e navigazione. 

Ti può anche interessare:

Le migliori cuffie sennheiser