Risparmiare batteria su linux

Risparmiare batteria su linux

6 Aprile 2020 Off Di Carmine Nocerino

Stai usando un notebook oppure un tablet con sistema operativo Linux ? E’ magari ti stai chiedendo come risparmiare batteria su linux ? Perchè hai notato un gran consumo di batteria con linux e quindi una durata minore della carica della tua batteria.

Il problema della batteria in linux è dovuto alla mancanza dei test , in quanto non vengono effettuati perchè molti produttori non installano linux sui pc.

Operazioni da effettuare per risparmiare batteria su linux

Da premettere che Linux può essere installato praticamente ovunque, andremo a controllare il risparmio di batteria sui notebook e tablet .

Come noto, un sistema operativo, deve prendere in considerazione tanti lati del proprio hardware nel quale gira.

Come ad esempio: Quanta memoria allocare nella RAM.

E nel caso dei portatili, quanta energia utilizzare a seconda  dello stato della batteria.

Per quest’ultimo caso, vediamo alcune operazioni per risparmiare batteria su linux:

Riducete dinamicamente la luminosità dello schermo.

Uno degli aspetti di Linux è la capacità di ridurre la luminosità dello schermo a seconda dell’inattività.

Questo è tipico di tutti i sistemi operativi moderni, ma a volte non viene attivato automaticamente.

Andate nelle impostazioni di sistema e cerchiamo le impostazioni relative all’uso della luminosità dello schermo.

Questo può essere sotto monitor (hardware) o sotto Schermo (personale).

Ogni versione di Linux può avere delle piccoli varianti in termine.

Alla fine, una volta trovata la sezione giusta, abilitate la riduzione della luminosità per ridurre i consumi.

Disabilitate le connessioni che non usate.

Ad esempio, disabilitate le connessione Wifi.

Ovvio, in parte dipende pure della vostra composizione Hardware, ma in generale avere la comunicazione Wireless perennemente in attività senza alcun motivo può aumentare di parecchio i consumi.

Tutto quello che vi basta fare è cercare l’icona della connessione Wifi (simbolizzata delle onde) in alto a destra.

Una volta aperta quella sezione, potete sia disabilitare la connessione di rete in generale o solo quella Wireless.

Allo stesso modo, se avete anche una connessione Bluetooth, sarà presente l’icona giusto vicino a quella del Wifi.

Se non utilizzate nemmeno il Bluetooth (o almeno non lo state facendo al momento) disabilitatela.

Chiudete i programmi che non state usando.

A seconda della versione di Linux che state usando è probabile che quando chiudete le varie finestre dei programmi, questi in realtà vengono solo riposti di nuovo in attesa, in uno stato di consumo ridotto.

Vediamo di ridurre questo consumo a zero: cliccate con il tasto destro sul programma che v’interessa e chiudetelo definitivamente.

Questo ridurrà non poco il consumo d’energia effettuato da Linux.

  • E quando tutto fallisce…passate per le impostazioni dell’alimentazione.

Ricordatevi sempre che Linux mette a disposizione tante altre opzioni relative all’alimentazione sotto le sue impostazioni.

Questo include non solo le opzioni relative allo schermo, ma anche l’abilità di ridurre l’uso degli HDD o di spegnere il PC (o meglio metterlo in Stand-By) quando questo non è utilizzato per un certo tempo.

Risparmiare batteria con dei tools

La prima utility che vado a consigliarti è POWERTOP.

PowerTOP per Linux / Ubuntu

Utility open source per Linux, sviluppata da Intel, che consente di ridurre drasticamente il consumo di batteria dei notebook applicando una serie di ottimizzazioni.

PowerTOP lo trovi già nel repository di linux / Ubuntu .

Per installarlo apri il terminale ed esegui il comando:

sudo apt install powertop -y

Ora se hai il notebook alimentato con il caricabatteria, toglilo.

Dai il comando per calibrare da terminale:

sudo powertop –calibrate

Il monitor diventerà tutto nero, come se il PC fosse crashato, ma dopo alcuni istanti si riaccenderà autonomamente.

In seguito, la luminosità del display si alzerà/abbasserà ed alcune periferiche USB smetteranno di funzionare.

La radio Wi-Fi verrà spenta e poi di nuovo accesa, e scatterà un paio di volte anche la modalità aereo.

Dopo finito , per attivare le calibrazioni esegui:

sudo powertop –auto-tune

Per automatizzare e far sì che PowerTOP si avvii al boot, procediamo ad installarlo sottoforma di servizio:

sudo apt install curl -y && sudo curl -o /etc/systemd/system/powertop.service https://turbolab.it/scarica/303 && sudo systemctl daemon-reload && sudo systemctl enable powertop.service

TLP – Linux Advanced Power Management

L’altro tool è sempre uno strumento attivabile da riga di comando che può davvero aiutare a prolungare la durata della batteria eseguendo diverse modifiche sul sistema Linux.

Per installare, aprire il terminale ed eseguire il comando:

sudo apt install tlp

Il package TLP è disponibile per le distro Linux Arch, Debian, Fedora, Gentoo, openSUSE e Ubuntu.

TLP si avvierà automaticamente anche all’avvio successivo del sistema.

sudo tlp start

Ora TLP è stato avviato e ha già realizzato le configurazioni predefinite necessarie per risparmiare la batteria.

Ti interessano anche:

Cos’è intel me
I monitor migliori da 24 “
Migliori monitor da 22″
Eliminare partizione da Hard disk
Programmi per Clonare Hard disk
Come ibernare Ubuntu
Installare java su Ubuntu
Ripristina Grub Ubuntu e Windows
Impara ad installare linux da una penna usb
Installare linux mint