Recensione LTE di microsoft surface pro: portatile connesso al cellulare

Recensione LTE di microsoft surface pro: portatile connesso al cellulare

30 marzo 2018 0

Recensione LTE di microsoft surface pro: portatile connesso al cellulare

I Notebook/Laptop con LTE sono pronti a diventare una cosa seria quest’anno, poiché i dispositivi che eseguono la piattaforma PC Connected di Qualcomm dovrebbero arrivare sugli scaffali ogni settimana. Fino all’arrivo, abbiamo il nuovo Surface Pro LTE di Microsoft, che è lo stesso Surface Pro rilasciato l’anno scorso, ma con una dose aggiuntiva di LTE.

The Surface Pro LTE attirerà ancora gli utenti aziendali, ma sarà interessante anche per gli acquirenti di PC di tutti i giorni. Si tratta di un computer 2 in 1 moderno e capace che è anche in grado di connettersi a Internet senza la necessità di una rete Wi-Fi o di un dispositivo hot spot. È il primo computer Surface Pro LTE ad essere all’altezza della nozione di un vero computer portatile che può andare ovunque e non perdere nessuna delle sue funzionalità. (Microsoft ci ha provato prima con Surface 2 e Surface 3 sottodimensionati , ma questo è il primo Surface Pro con connettività cellulare integrata.)

Ho esaminato i dettagli delle funzioni standard di Surface Pro nella mia recensione del modello Wi-Fi dello scorso anno, quindi controlla per capire come utilizzare questo computer. Per questo articolo, mi concentrerò sugli aspetti unici dell’uso di un computer con una connessione Internet integrata.

La versione LTE di Surface Pro condivide tutte le stesse funzionalità e design del modello solo Wi-Fi rilasciato l’estate scorsa. Ha un display touchscreen da 12,3 pollici con un rapporto di aspetto 3: 2, un processore Intel Core di settima generazione (purtroppo, non c’è l’aggiornamento a chip di ottava generazione, nonostante la lunga attesa che il modello LTE arrivi), e pesa meno di due libbre (senza una tastiera collegata). Le uniche differenze visive tra Surface Pro LTE e il modello Wi-Fi sono una striscia in policarbonato nella parte superiore che ha un colore argento leggermente diverso rispetto al resto dello chassis in metallo e al vassoio SIM, che si trova accanto allo slot per schede microSD sotto il cavalletto.

Microsoft non sta dicendo esplicitamente ciò che supporta Pro, ma è venduto sbloccato e supporta le bande per AT & T, Verizon, T-Mobile e Sprint, oltre a reti internazionali, quindi dovrebbe funzionare praticamente ovunque tu vada. Come l’iPad Pro dotato di cellulare, Surface Pro LTE ha sia un eSIM integrato che un vassoio per una nano-SIM, ed è possibile impostare il servizio su entrambi e passare dall’uno all’altro attraverso l’app delle impostazioni di Windows 10. L’app delle impostazioni fornisce anche un monitoraggio dell’utilizzo dei dati in modo da poter vedere quanti dati cellulari si sta utilizzando e impostare i limiti su di esso.

Microsoft sostiene che LTE Pro dura 12,5 ore tra le tariffe (rispetto a 13,5 per il modello Wi-Fi), ma si basa su un test video in loop e non sull’utilizzo reale. Nella mia esperienza, la durata della batteria su LTE è stata più vicina a sette ore, che è un po ‘meno di quanto ho visto con la versione Wi-Fi, ma ancora nella gamma accettabile per questo computer di dimensioni. Mi piacerebbe davvero vedere che Microsoft ha una batteria ancora più grande in questa versione per renderlo davvero un vero computer portatile, ma penso che la maggior parte delle persone sarà soddisfatta della durata della batteria di LTE Pro.

Le differenze tra l’utilizzo di un computer che si basa su una rete Wi-Fi per Internet e quella che ha sempre una connessione disponibile sono piccole, ma si sommano. Invece di dover impostare un punto caldo sul mio telefono prima di aprire il mio computer sul treno e poi aspettare che il computer trovi l’hot spot e connettersi ad esso, sono stato in grado di accendere semplicemente LTE Pro e mettermi al lavoro. Mentre il treno si spostava e la connessione cellulare entrava e usciva (l’ho provato con il servizio T-Mobile, ma questo vale per qualsiasi operatore), LTE Pro è stato in grado di trovare la rete e riconnettersi più velocemente dopo aver perso il servizio rispetto a quando dovevo fare affidamento sulla connessione hot spot del mio telefono. Inoltre, non devo preoccuparmi di scaricare contemporaneamente la batteria del mio telefono e quella del mio portatile solo per collegarmi a Internet.

Poiché Surface Pro è un PC Windows 10 completo con un browser desktop e applicazioni desktop, l’utilizzo dei dati è qualcosa che vorrete tenere d’occhio, specialmente se lo utilizzate con un piano dati prepagato o limitato. In pochi giorni di utilizzo esclusivo di LTE, sono riuscito a masterizzare quasi 4 GB di dati con il solo carico di lavoro giornaliero (Slack, email, molte schede del browser, un sacco di Twitter, scaricare e aggiornare app da Microsoft Store, ecc. ), che mi metterebbe vicino a 20 GB tra un mese. Userei ancora di più se dovessi trasmettere in streaming Netflix o altri video. Un piano dati illimitato è probabilmente la mossa intelligente se usi un computer come questo.