Come remixare una canzone

Come remixare una canzone

28 Dicembre 2019 Off Di Carmine Nocerino

Stai iniziando a giocare con le canzoni ? Un po’ per hobby un po’ perchè vorresti farlo diventare il tuo lavoro ? Ora stai cercando come remixare una canzone alla grande ? Bene, anche se noi di wikitech siamo esperti in informatica, abbiamo comunque raccolto informazioni importanti e utili per te su questo argomento.

Per remixare una canzone se non hai a disposizione strumenti e programmi professionali oppure non sei proprio a conoscenza di quali possano essere quelli che fanno al caso tuo, vediamo come puoi iniziare per remixare una canzone.

Programmi per remixare canzoni

Descriveremo alcuni programmi che abbiamo trovato utili per poter iniziare questa impresa.

I programmi sono:

  • Audacity
  • Virtual DJ
  • GarageBand

Remixare una canzone con Audacity

Il primo strumento che ti invito a prendere in considerazione se desideri remixare una canzone è Audacity.

Puoi effettuarne il download dalla pagina ufficiale e fai clic sul collegamento Audacity Windows Installer (se stai usando Windows) oppure su quello Audacity macOS DMG (se stai usando macOS).

Dopo aver effettuato il download ed installato il programma a prescindere dal sistema operativo impiegato, nella finestra che adesso visualizzi, fai clic sul pulsante OK, per accedere alla schermata principale di Audacity.

A questo punto, fai clic sul menu File situato in alto a sinistra, seleziona la voce Apri in esso presente e apri il primo brano da remixare, selezionandolo dal tuo computer.

In seguito, fai nuovamente clic sul menu File, scegli la voce Importa da quest’ultimo, poi quella Audio e seleziona la seconda traccia audio con cui vuoi effettuare il missaggio.

Ora che visualizzi i grafici dei due brani nella schermata di Audacity, comincia a sfruttare i vari comandi e strumenti disponibili per riuscire nel tuo intento.

Per regolare il volume e l’orientamento delle singole tracce, devi agire sulle barre di regolazione collocate a sinistra di ciascun grafico, per applicare degli effetti speciali devi recarti nel menu Effetti.

Selezionare da lì quelli che vuoi sfruttare, mentre per silenziare delle parti, effettuare ritagli e altre operazioni e spostare le tracce avanti e indietro devi usare i pulsanti sulla toolbar in alto.

A modifiche ultimate, premi sul pulsante Play, situato in alto a sinistra, per ascoltare il risultato finale.

Se il tuo remix ti soddisfa, salvalo cliccando sul menu File, selezionando da quest’ultimo la voce Esporta e indicando la posizione in cui archiviare il file di output, il formato e il nome che vuoi assegnargli.

Remixare una canzone con Virtual Dj

Un altro ottimo programma al quale puoi valutare di rivolgerti per remixare una canzone è VirtualDJ: si tratta di uno tra i software per creare remix di canzoni più popolari al mondo.

Per effettuare il download di VirtualDJ sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma, clicca sul pulsante Scarica e, nella nuova pagina che ti viene mostrata, premi sul pulsante Versione per PC (se stai usando Windows) oppure su quello Versione per MAC (se stai usando macOS).

Virtual Dj nella versione completa è a pagamento.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, spunta la casella relativa all’accettazione dei termini di utilizzo del servizio e premi sui bottoni Install e Launch VirtualDJ.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra principale del software sullo schermo, scegli se creare un account per usare il programma oppure no, chiudi il tutorial introduttivo e seleziona i brani da remixare:

per riuscirci, devi indicare le cartelle in cui sono salvati tramite il riquadro che si trova in basso a sinistra e spostare i file audio da usare come base del tuo mix sui due vinili che si trovano nella parte superiore della finestra del programma.

In seguito, verifica che i due brani abbiano lo stesso numero di battiti per minuto (li trovi indicati in alto sopra ciascun vinile, accanto alla voce BPM), in modo tale che combacino durante il remix.

Se i due valori non combaciano, cambia quello di una delle due canzoni, usando la barra di scorrimento verticale che si trova al lato dei due dischi oppure premendo sul bottone SYNC.

Successivamente, sposta la levetta orizzontale che si trova al centro dello schermo verso sinistra, così da ascoltare solo il primo brano, e premi sul bottone Play.

Presta poi attenzione ai tempi dei grafici colorati che si trovano in alto e avvia anche la riproduzione del secondo brano.

Se sei riuscito a farne combaciare l’andamento, sposta la levetta centrale nel mezzo, in modo da ascoltare i due brani contemporaneamente.

Compiuti i passaggi di cui sopra, comincia pure ad applicare degli effetti audio al tuo remix, cliccando sui pulsanti corrispondenti a quelli di tuo interesse.

Li trovi sotto la dicitura Pads, accanto a ciascun vinile, e regolando il suono dei singoli brani tramite le manopole sotto la dicitura FX.

Se desideri registrare il tuo remix, fai clic sul pulsante con l’ingranaggio situato in alto a destra, seleziona la voce Registra posta sul lato sinistro nella finestra che si apre, clicca sul bottone (…)

indica nome, posizione e formato in cui vuoi salvare il file finale e premi sul bottone Inizia registraz. Per interromperla, clicca invece sul pulsante Stop registrazione.

Come mixare una canzone con GarageBand

Un programma per MacOs è Garage Band, sviluppato da Apple per macOS, grazie al quale è possibile editare e creare brani musicali. 

Per usarlo, avvia in primo luogo il programma, selezionando la relativa icona che trovi nel Launchpad.

Successivamente, fai clic sul pulsante Progetto nuovo nella finestra comparsa sulla scrivania e premi sul bottone Scegli.

Seleziona poi l’opzione Audio nell’ulteriore finestra che compare e premi sul pulsante Crea.

A questo punto, trascina il primo brano su cui vuoi andare ad agire sulla timeline del programma, nella parte destra della finestra.

In seguito, fa’ lo stesso con il secondo brano, posizionandolo nella timeline immediatamente più in basso.

Seleziona poi le singole tracce aggiunte e bilanciane il volume, spostando il cursore che trovi sulla barra Livello registrazione situata in basso a destra.

Se vuoi, puoi anche abilitare il controllo del livello automatico, spuntando l’opzione apposita.

Adesso puoi finalmente cominciare a divertirti creando il tuo remix.

Per riprodurre la tua creazione, poi, premi sul bottone Play collocato in alto.

Se il risultato finale ti soddisfa, esporta il tuo remix, facendo clic sulla voce Condividi, selezionando l’opzione Esporta brano su disco, indicando nome, posizione e formato di output del file finale e premendo sul pulsante Esporta.

Ti può interessare come:
Archiviare foto e dati su icloud
Come si usa il chromecast
Programmi free per ascoltare radio
Creare account spotify artista
Effettuare un mashup